Tra véglia e suònno
di Ciro Tranchese
ISBN: 978-88-5516-040-7
Formato: Rilegato
Genere: Poesie
Collana: Karme
Anno: 2019
Pagine: 142
Disponibile anche in formato e-book

Si leggono, se ne apprezza la musicalità e si torna indietro a scorrerle nuovamente, per assaporarne il sapore dolce-amaro. Così vien da affrontare le poesie di Ciro Nisba Tranchese, anima inquieta che si rivolge a carta e penna per trovare pace, per farne una missione e un dono da condividere. Tra véglia e suònno rappresenta una summa del pensiero del nostro autore, una testimonianza di vita in versi in cui emerge fortissima la sensibilità di un uomo che di fronte alla quotidianità, spesso triste, solitaria e abbandonata, trova un’occasione, uno spunto per trasformare l’ordinario in straordinario, in stimolo per apprezzare le più piccole cose, foriere di eterna felicità. Questo florilegio strappa sorrisi ma suscita anche riflessioni profonde. L’autenticità dei contenuti si esprime nella sua totalità anche grazie all’uso del dialetto napoletano; ci sembrerà di passeggiare con l’autore per vie solitarie, sferzati da freddo e vento accorgendoci improvvisamente che quella solitudine, quell’apparente degrado possono trasformarsi in estasi dei sensi.

     
Lorena Samia, 1  giugno  2019  23:14
Vivo en Argentina, sono una grande apasionada della cultura napolitana e spero un dia de venire a Napoli, leyendo questo libro devo dire che lo scrittore mi ha ricordato molto le cansoni clasiche che si ascoltano ancora qui en Buenos Aires. Mi piace molto la divisione entre lo spazio fisico e lo del alma, el visible y lo invisible. Me sono emozionata molto con le poesie d'amore della seconda sesione e quelle dedicade agli animali e alla familia. Spero de legere altre poesie de Ciro. Gracias!
Per inserire un commento dei effettuare l'accesso

DELLO STESSO GENERE