Una piccola poesia - Vol. I
AAVV
ISBN: 978-88-6096-189-1
Formato: Rilegato
Genere: Antologie
Collana: Kori
Anno: 2008
Pagine: 150

“C’è un posto libero dove le anime sussurrano tra loro - si dissero - E divennero nomadi delle parole e, in cerca di esso, si avventurarono…”
Sul reticolo sordo delle loro strade raccolsero schegge di pensieri impavidi e finalmente, giunti in quel non-luogo incantato, si fermarono ad ascoltare…

Sentire. Di “stare ad ascoltare”. “Posso forse entrare nella poesia se prima esco da me stesso”.
In questo spazio tante voci parlano infine la stessa lingua. Una lingua che ha da dire la propria pochezza, che sa indicare ciò che sul proprio limite la oltrepassa, che sa lasciare passare qualsiasi cosa essa sia.
Quella lingua non può che essere sincera disposizione ad annullarsi in un discorso comune a tutti, che nasce qui e che qui crea condivisione. “Una Piccola Poesia” è più che un’antologia. Hanno l’aria in mezzo le nostre poesie. E sono belle. Ognuna ha il suo fascino. Hanno l’aria in mezzo perché dicono e alludono, dicono e portano segreti, armoniosamente sussurrano. Hanno l’aria con sé. Polivalenti e serrate intorno a nodi che stringono (dolore, amore, curiosità, sensualità, stupore).
La poesia è bisogno confuso, spesso preterintenzionale.
“Il pubblico della poesia” è decisamente scarso, ma non facciamoci del male! “La poesia si propone, umile e generosa. La poesia non s’impone!”
Del resto, è solo “Una Piccola Poesia”. Respiro breve.
Più facile è sentirsi partecipi di una società che va spegnendosi che proporre poesia…
Ma noi siamo quelli che viaggiano “con il taccuino nella tasca”. Non abbiamo regole. Ogni evento ai nostri occhi può diventare poesia…
Capita di essere distratti ma LEI arriva quando vuole…
Ed è un lampo, un furto, uno smarrimento!

     
Nessun commento inserito
Per inserire un commento dei effettuare l'accesso

DELLO STESSO GENERE