Il capezzale
di Emilia Merenda
ISBN: 978-88-6096-789-3
Formato: Rilegato
Genere: Racconti
Anno: 2012 - Mese: agosto
Pagine: 104

Dieci racconti che narrano l’esperienza del ricordo e la testimonianza del passato di una Sicilia che è sempre nel cuore dell’autrice e che fa da sfondo alla narrazione.
Il barbiere, il professionista, la vecchietta, il saggio, la bambina, la casalinga, la studentessa sono i protagonisti di queste storie, alcune delle quali rientrano in un periodo più recente, altre in epoca più antica.

In quel momento ho ricordato di non avere mai guardato mia madre come si può guardare una donna qualsiasi: per me era una figura quasi misteriosa, da amare e da rispettare, anche con un po’ di timore. Fin da piccola l’avevo considerata soltanto colei che allevava i figli, un essere quasi celestiale, che poteva permettersi l’amore materno e nessun altro tipo di sentimento, se non quello spirituale. In quel momento mi sono resa conto che avevo la stessa età di quando mi mise al mondo e non mi sentivo per niente vecchia a leggere quella lettera. È servito a illuminare alcune zone oscure, che da anni erano riposte nella mia mente. Mia madre era una donna e, come tutte le donne, aveva vissuto le sue passioni, aveva amato un uomo, come amavo il mio e quei sentimenti che aveva provato, non escludevano l’affetto che si prova per i figli.

     
  • Una bella recensione per la raccolta di racconti di Emilia Merenda sul blog ThuLeggi.
  • Intervista alla nostra Autrice Emilia Merenda sul sito Fattitaliani.it
Nessun commento inserito
Per inserire un commento dei effettuare l'accesso

DELLO STESSO GENERE