L'angelo custode delle cavallette - Quello che un genitore non dovrebbe mai sapere
di Lorenzo Tenerani
ISBN: 978-88-5516-294-4
Formato: Rilegato
Genere: Fantasy
Collana: L'Ippogrifo
Anno: 2020 - Mese: gennaio
Pagine: 308

Disponibilità immediata

Disponibile anche in formato eBook


19,00 €
Aggiungi al carrello

Sintesi

In un’ambientazione lasciata volutamente priva delle specifiche indicazioni geografiche, così che il lettore possa inquadrarle sulla base della propria fantasiosa ricostruzione mentale, si dipanano le incredibili avventure di un gruppo di ragazzi come molti altri, annoiati, incazzati, delusi e amareggiati dalla realtà che sono costretti a vivere e, soprattutto, morsi dal desiderio di vivere la propria adolescenza così come vorrebbero, in modo anarchico e lontano da quelle imposizioni dettate dalla morale, dalla civilizzazione e dall’educazione che reclamano loro la collettività e la famiglia.

Lorenzo Tenerani nasce a Carrara il 24 giugno del 1973. Fino all’età di ventitré anni vive con i genitori a Sorgnano, un piccolo centro sulle colline che circondano la città natale. Nel 1993 porta a termine gli studi superiori, conseguendo il diploma in ragioneria e nell’ottobre del 1996 sposa Veronica Bolognini, trasferendosi a Castelnuovo Magra, una piccola frazione nella provincia di La Spezia. Il 15 aprile del 1997 nasce il primo figlio, Nicolò, che anni dopo ispirerà la sua prima opera Fenomeno di Cuore, stampata in sole tre copie e rimasta a uso esclusivo dei componenti la sua famiglia. Il 21 agosto del 2006 nasce la seconda figlia Beatrice e a dicembre del 2011 pubblica, con la Casa Editrice Kimerik, il suo primo vero libro, La Compensazione, un romanzo di fantasia, intenso e appassionante, con il quale esce allo scoperto per confrontarsi con i lettori. Sempre con la Casa Editrice Kimerik, nel novembre del 2013, pubblica il secondo libro, Geminix, romanzo con il quale reinterpreta il genere dark-fantasy, mescolandolo con il thriller, il genere apocalittico e la letteratura mistica. Nel 2015 poi, Tenerani pubblica il suo terzo romanzo, Il Tempo del cinema Garibaldi, con la stessa casa editrice, con il quale reinterpreta in modo molto personale la fin troppo sviscerata letteratura dei viaggi nel tempo, mostrando l’ennesima sfaccettatura della sua sfrenata fantasia. Nel 2016, con il quarto romanzo, Le ragazze della signora Rosa, intraprende una nuova, ma non per questo meno affascinante sfida, cercando di fondere il genere fantasy che lo contraddistingue e di cui ha fatto il suo marchio di fabbrica, con il genere hard, per un connubio tra la sollecitazione del piccante e del perverso e il pathos emotivo dell’essenza fantasy, che in molti considerano improbabile e i più azzardato.
Nel 2018 con Freeze fa, per certi versi, un salto a ritroso nel tempo, mostrando analogie con il primo suo lavoro La Compensazione, conferendo però al genere fantasy una chiara matrice complottista, con la quale vorrebbe mettere alla prova la permeabilità del lettore alle teorie della cospirazione, a cui nessuno dice di credere, ma che poi in realtà tutti temono. Nel 2020 esce con una nuova opera L’Angelo Custode delle Cavallette (Quello che un genitore non dovrebbe mai sapere), per quello che considera un esperimento avventato e azzardato, che desiderava fin da quando ha iniziato a scrivere, ma che le possibili implicazioni deontologiche e morali gli avevano sempre impedito, fino a quando ha trovato il modo d’interfacciarlo con il genere fantasy che lo contraddistingue.
Nel 2022 con La rivalsa del destino, Tenerani vuole insinuare il dubbio nel lettore, pizzicando le corde della leggenda, così come già aveva fatto nei precedenti romanzi La Compensazione e Geminix.

Leggi la biografia completa
  • Nuova segnalazione per il libro "L''angelo custode delle cavallette" di Lorenzo Tenerani sul blog "L...
  • Il blog "Chicci di Pensieri" segnala il libro "L''angelo custode delle cavallette" di Lorenzo Tenera...
  • Il blog "ZaraBazà" segnala il libro "L''angelo custode delle cavallette" di Lorenzo Tenerani. Compli...
Nessun commento inserito
Per inserire un commento devi effettuare l'accesso

DELLO STESSO GENERE