Giorni d'attesa
di Augusto Centurelli
ISBN: 979-12-5466-185-7
Formato: Rilegato
Genere: Narrativa
Collana: Percorsi
Anno: 2022 - Mese: settembre
Pagine: 196

Disponibilità immediata

Disponibile anche in formato eBook


15,00 €
Aggiungi al carrello

Sintesi

Storie che chi scrive reinventa. Storie certe. La Roma occupata del ’43-’44 è una quinta enorme. I giorni d’attesa sono la speranza e il timore; il voler vivere. Roma è teatro, protagonista e custodia.
Augusto Centurelli ricorda, in quest’opera, un frammento di storia, quella che interessò la Roma del 1943-44, la storia della resistenza nascosta, quella della povera gente, di chi non si arrende alla violenza e la contrasta con tutti i mezzi di cui dispone. Quello che allora, alle classi popolari, sembrava normale e doveroso, come aiutare i perseguitati, si rivela come un’azione eroica, che può costare la vita. La vicenda narrata si ispira ai racconti dei genitori di Centurelli, che di quegli atti d’aiuto sono stati semplici e quasi inconsapevoli protagonisti. Questo libro nasce dettato da loro. Molto è invenzione e fantasia, ma i fatti sono reali: un ebreo fu nascosto, e questo accadeva spesso all’epoca, in casa di una famiglia romana. Un’eventuale spiata avrebbe potuto far sterminare padre, madre e una bimbetta.
E se ciò non avvenne fu anche perché il destino ha l’abitudine casuale di volgersi ad altro.

Augusto Centurelli è nato a Roma, nell’aprile del ’45. Con lo pseudonimo Cotaras ha pubblicato per la Kimerik vari altri scritti: Sedie di paglia, Altre poesie, Tenui corde, Domattina davanti al portone, Fino a quando m’accompagni.

Leggi la biografia completa
  • Per conoscere meglio il libro "Giorni d''attesa" di Augusto Centurelli date un''occhiata alla recens...
  • Per conoscere meglio l''autore del libro "Giorni d''attesa", Augusto Centurelli, date un''occhiata a...
Nessun commento inserito
Per inserire un commento devi effettuare l'accesso
Istituto Italiano di Cultura di Napoli - Premio Letteratura, 2023
Vincitore

DELLO STESSO GENERE